Eventi

Premio Internazionale d’Arte ceramica CeramicAppignano

AGGIORNAMENTO: LA SCADENZA DEL CONCORSO è STATA PROROGATA AL 30 SETTEMBRE 2018

L’Amministrazione Comunale di Appignano in collaborazione, con l’associazione culturale AppCreativa e la collaborazione della Dot Matteo Zauli , nell’ambito delle azioni intese alla promozione della ceramica, indice la quarta edizione del concorso ceramico nazionale denominato CeramicAppignano. Il concorso si propone di incentivare la ricerca tramite il rinnovamento di forme e modi espressivi nell’ambito della produzione ceramica, individuando soluzioni che sappiano felicemente coniugare passato e presente tramite una “rilettura delle tradizioni ceramiche” come indicato dalla legge per la “qualificazione della ceramica artistica e tradizionale della ceramica italiana di qualità”.

Il Concorso è aperto a: a) artisti ed artigiani della ceramica. La giuria seleziona una rosa di artisti da invitare.
b) studenti Licei Artistici, Istituti d’Arte nonché facoltà universitarie del settore, associazioni e/o scuole di ceramica

Potranno essere presenti, fuori Concorso, ma sempre sul tema proposto, anche pezzi di noti ceramisti italiani o provenienti da altri paesi con i quali venissero instaurati progetti di scambi internazionali.
1 – Il tema del concorso: Convivium D’Arte Ceramica “Marche, Terre D’infinito”.

2 – Sezioni del concorso Il concorso, sia per quanto riguarda gli studenti che i ceramisti, è articolato nelle seguenti 2 distinte sezioni:

– Artisti con partecipazione su invito e non . La giuria seleziona una rosa di artisti.
– Artisti premio speciale under 35

– Artisti giuria popolare – Menzioni di merito

3 – Numero pezzi e caratteristiche Ogni concorrente potrà presentare una sola opera, composta da uno o più pezzi, appositamente creata per il concorso. L’opera dovrà essere realizzata con un ingombro massimo di cm50x50x50. L’opera dovrà essere interamente realizzata da chi la presenta e dovrà recare un marchio indicante la data di realizzazione che non potrà essere anteriore alla pubblicazione del presente bando. Il concorso si propone di porre un accento oltre che sulla tradizione anche sulla ricerca di nuove forme e modi espressivi nell’ambito della produzione ceramica, individuando soluzioni che sappiano felicemente coniugare passato e presente tramite una rilettura delle tradizioni ceramiche e che esprimano il concetto delle Marche, Terre D’infinito.

Gli artisti dovranno interpretare il senso del luogo nell’opera ceramica.

Per la realizzazione delle opere in Concorso, sarà accettato l’utilizzo di diversi materiali ceramici come terre, terraglie, gres, porcellana e maiolica.

4 – Modalità e termini dell’iscrizione
A. L’iscrizione al concorso è gratuita.
A. La domanda di iscrizione dovrà essere inviata al Comune di Appignano entro le ore 12.00 del 24 settembre 2018. Eventuale proroga del termine sarà resa nota sul
sito del Comune di Appignano. L’iscrizione presuppone la conoscenza e l’accettazione integrale del presente regolamento.
Entro la stessa data dovranno essere fatte pervenire:
– 3 foto del manufatto, da tre diversi punti di vista, in formato digitale ad alta risoluzione (300 dpi – possibilmente 3000×4000 pixel) necessarie per la preselezione e che successivamente potrebbero essere utilizzate in caso di pubblicazione del catalogo Convivium 2018 relativo ai pezzi partecipanti al concorso. – Una scheda descrittiva del pezzo: obbligatoria (pena l’esclusione dal concorso), comprendente i dati relativi alle misure, alla tecnica ed ai materiali utilizzati. o un sintetico curriculum dell’autore (max 1.000 battute). o il modulo di iscrizione
I suddetti documenti, unitamente al materiale fotografico ed alla scheda descrittiva dovranno essere consegna via posta elettronica al seguente indirizzo mail: ceramicappignano17@gmail.com.

BANDO CONCORSO CERAMICA COMUNE DI APPIGNANO 2018 versione definitiva (1) (1)

scheda-adesione-concorso1.docCONVIVIUM(1)

Informazioni

IngressoIngresso gratuito
Condividi
Logo del SINP - Sistema Informativo della provincia di Macerata
Il Comune di Appignano
aderisce al SINP e al Centro Servizi Territoriale
della provincia di Macerata